Rodolfo Laganà svela il suo tormento: "In tv mi chiamano solo per la malattia, ecco perché"

Rodolfo Laganà, attore di grande carisma e irrefrenabile comicità, affronta una sfida quotidiana contro la sclerosi multipla.Ma non teme di condividere con il mondo la sua lotta, mostrando un coraggio che va ben oltre i riflettori.

Rodolfo Laganà è noto per la sua innata capacità di far ridere.Ma dietro il suo sorriso contagioso, c'è una battaglia quotidiana e personale contro la sclerosi multipla.L'attore, che ha ricevuto la diagnosi nel 2014, ha deciso di non nascondere la sua condizione.Nonostante la malattia lo abbia costretto su una sedia a rotelle, Laganà non ha mai smesso di amare e dedicarsi al teatro.

"Quando sono in piedi e faccio l'attore per me non è cambiato niente", ha dichiarato in un'intervista al Corriere della Sera.Mantiene la stessa grinta e passione di sempre, nonostante le sfide che deve affrontare.

La difficile decisione di parlare apertamente

La decisione di parlare pubblicamente della sua condizione non è stata facile per Rodolfo Laganà.Ha deciso di fare outing nel 2014, ma riconosce che questo gli è costato caro."Pensano che sei malato e allora non ti chiamano.Poi intervengono altre cose come l'assicurazione.

Non ha invogliato molto a chiamarmi", ha spiegato.Avrebbe voluto poter interpretare ruoli diversi, non solo comici, ma la sua malattia l'ha in un certo senso limitato.

Tuttavia, nonostante le difficoltà, Laganà ha preso una decisione importante: non vuole essere chiamato solo per parlare della sua malattia.Dopo una carriera di 43 anni nel mondo dello spettacolo, desidera che il suo talento venga riconosciuto."Mi chiamino per parlare del mio mestiere", ha affermato con determinazione.

Il supporto dei fan

Nonostante le sfide che ha dovuto affrontare nel mondo dello spettacolo, Rodolfo Laganà ha trovato conforto nel sostegno dei suoi fan.

Inizialmente, aveva dei dubbi su come sarebbero state accolte le sue performance dopo aver reso pubblica la sua malattia.Ma si è reso conto che il pubblico ride e applaude per il suo talento, non per pietismo."Mi sono reso conto che ridono e mi battono le mani perché gli piace quello che faccio", ha dichiarato con gratitudine.

Rodolfo Laganà è un esempio di coraggio e determinazione.Nonostante la sclerosi multipla abbia cambiato la sua vita, lui non si è arreso e continua a regalare sorrisi sul palco.

La sua storia è un monito a non lasciarsi abbattere dalle difficoltà e a lottare per i propri sogni.

Un esempio di passione e determinazione

Rodolfo Laganà dimostra come il talento e la passione possano superare qualsiasi ostacolo.Nonostante la diagnosi di sclerosi multipla, ha continuato a dedicarsi al teatro con grande impegno, ispirando con la sua resilienza.

La sua decisione di non voler essere chiamato solo per parlare della malattia è comprensibile.Dopo 43 anni di carriera, è giusto che voglia essere riconosciuto per le sue capacità artistiche e non solo per la sua condizione medica.

Il suo messaggio è un potente monito contro i pregiudizi e un invito a valutare le persone per le loro abilità, indipendentemente dalle sfide che devono affrontare.

Rodolfo Laganà è un esempio di forza e determinazione.La sua storia ci invita a riflettere sul valore del talento e della passione nel superare le difficoltà."Non mi puoi chiamare solo per parlare della malattia.Ho 43 anni di mestiere, parliamo del mestiere mio".Queste parole di Laganà riflettono il suo desiderio di essere apprezzato per il suo talento e non solo per la sua lotta contro la sclerosi multipla.

Lascia un commento