Coppa Davis, la reazione di Berrettini alla vittoria di Sinner: tutta da vedere

L'Italia ha vinto la Coppa Davis oltre quarant'anni dopo l'ultima volta.Sulle tribune di Malaga scoppia l'entusiasmo al punto decisivo.Ecco il filmato.I dettagli.

C'è tutto un Paese a spingere l'Italtennis.Jannik Sinner, il talento oltre gli schemi che ha rotto gli stereotipi italici ed ha sbattuto in faccia a Djokovic - il tennista più forte di sempre - due vittorie in tre match in poche settimane, ha permesso all'Italia di vincere la seconda Coppa Davis della sua storia.

Sulle tribune di Malaga c'erano amici, parenti e i tennisti azzurri che hanno accompagnato il grande evento.Tra questi, Matteo Berrettini, che ha seguito con trepidante attesa l'ultimo punto del collega.

Coppa Davis, la reazione di Berrettini

Non sta vivendo un buon momento di forma.È noto ai più di come Matteo Berrettini stia lottando per tornare ai fasti di un tempo, di un 2022 che lo aveva visto tra le colonne portanti degli azzurri.Quest'anno, invece, tra infortuni e pettegolezzi sulla sua storia d'amore con Melissa Satta - che, secondo qualcuno, lo avrebbero distratto dagli impegni azzurri -, il tennista si è perso nei meandri del ranking Atp, scivolando decine di posizioni più in basso rispetto ai colleghi più rinomati ai vertici della graduatoria.

Ciò però non ha scalfito il rapporto con lo spogliatoio azzurro.Già, perché sulle tribune di Malaga - dove ha avuto luogo la manifestazione più gloriosa del tennis, c'era anche Berrettini che, con un manipolo di altri giocatori, ha voluto vivere con i suoi amici la rassegna, incitando e non facendo mai mancare il proprio sostegno a Sinner e compagni.Un momento davvero unico è stato quello quando Jannik ha realizzato il punto decisivo contro De Minaur dopo l'exploit di Arnaldi nel pomeriggio.

Una gioia attesa oltre 40 anni

L'ultima volta che la coppa si è tinta di azzurro fu a Santiago del Cile, nell'ormai lontano - e sbiadito - 1976.

A rappresentare i colori italiani, il capitano non giocatore Pietrangeli, Bertolucci, Panatta e Barazzutti, festanti al rientro a Roma con la Coppa Davis.La prima per l'Italia.

sinner

Gli eroi, invece, della spedizione spagnola - quanto bene porta questa Nazione ai nostri colori!- sono, oltre a Jannik Sinner - che ha ricevuto anche i complimenti da parte di Djokovic, al quale sono stati annullati proprio dall'atleta azzurro tre match point -, Matteo Arnaldi, Lorenzo Musetti, Lorenzo Sonego, Simone Bolelli e il capitano non giocatore Filippo Volandri.

Insomma, dopo una lunga attesa finalmente il cielo torna azzurro anche nel tennis.

LEGGI ANCHE>>>Doc nelle tue mani 3, Andrea Fanti e Giulia in una scena inedita: il video

Lascia un commento